L'editoriale


....

a cura di Cristina Oriato, Laura Venturelli

Questo numero di Esodo si coordina con quello precedente, entrambi originati da una riflessione su come costruire un mondo di pace, partendo dalla constatazione che la guerra è un male - non necessario e non inevitabile - e che occorre costruire le condizioni per evitarla. Tra queste si individuava e riconosceva nel superamento della sovranità dello Stato Nazione, nella trasformazione e nel potenziamento delle organizzazioni internazionali una fondamentale e inderogabile via per la soluzione dei conflitti e delle guerre. In questa direzione il numero integra un’altra proposta, una metodologia, una scelta possibile: quella della nonviolenza, come opzione soggettiva-individuale e/o come espressione di una scelta collettiva e quindi di una politica della nonviolenza. Occorre infatti capovolgere la logica, risultata fallimentare: “se vuoi la pace prepara la guerra”.

La rivista

La nonviolenza attiva la pace

Contributi di  Alioti, Barbirotti, Bettera, Bianchi, Canciani, Casanova, Cavallari, Coppola, Maggi, Marcon, Munaro, Oriato, Pace, Paronetto, Peyretti, Sclavi, Valpiana, Venturelli, Vito.


AGENDA

Guerra e Pace

Contenuti pubblicati

Sinodo

Contenuti pubblicati

 

edicola
id
34
date time
2021-01-26
CARTOLIBRERIA ZUCCATO
Pordenone
P.le Risorgimento 18
 

SEGNALAZIONI EDITORIALI

Se solo il mio cuore fosse pietra 
di Titti Marrone
Feltrinelli 2022

Troppo breve il mio secolo
di Severino Dianich
ed. San Paolo

La Resistenza delle donne   
di Benedetta Tobagi
Einaudi 2022